#piattaformaberlinguer – generazione che diventa comunità

Finalmente ci siamo. Il 2019 sarà l’anno della piattaforma Berlinguer, il primo strumento digitale realmente democratico e trasparente che permetterà a chiunque di partecipare al dibattito politico senza alcun rischio di manipolazione dei propri dati e soprattutto delle proprie idee.

Oggi è necessario creare un vero luogo della partecipazione e del confronto dentro il quale tutti, nessuno escluso, possano sentirsi protagonisti alla pari. L’aggressione continuata ai principi della nostra Costituzione, la cessione di sovranità ai mercati finanziari, la debolezza delle organizzazioni politiche, alcune delle quali senza credibilità, non più all’altezza di guidare la risalita della democrazia in Europa o di dare voce ai diritti dei lavoratori e dei ceti popolari nel nostro Paese, hanno determinato uno strano rimescolamento dei ruoli nella società e dentro le istituzioni. Un corso storico che, lasciato progredire indisturbato, rischia di assumere connotati imprevedibili. Ciò richiede uno sforzo di comprensione della nuova realtà che impone una piccola rivoluzione di metodo, a cominciare dal ricambio generazionale, dalla ricerca di forme di comunicazione più avanzata, dall’aggregazione dei giovani e dall’organizzazione del lavoro sul territorio.

La piattaforma Berlinguer è il primo passo di questa piccola rivoluzione, essendo la sintesi di un pensiero di nuova generazione che coniuga forti idealità con una straordinaria capacità d’innovazione. La tecnologia blockchain, su cui si basa la piattaforma Berlinguer, consente di superare i linguaggi standard di tutte le altre piattaforme esistenti che rispondono a logiche squisitamente capitalistiche, molto commerciali e poco “social”.

Trasparenza, onestà, condivisione, eguaglianza, modernità, organizzazione digitale, sono queste le caratteristiche principali che qualificano la piattaforma Berlinguer, rendendola diversa dalle altre. Il nostro è un progetto, libero e identitario, che va oltre le illusioni del cyber-qualunquismo, recuperando valori costituzionali e lotte sociali ma proponendo uno schema di partenza nuovo: iniziare dal digitale per conquistare la realtà. L’obiettivo è quello di coinvolgere ed organizzare il popolo per capovolgere i rapporti sociali e trasformare dal basso la società in cui viviamo ancora piena di differenze, ingiustizie e falsi miti. É una sfida intrigante, difficile ma non impossibile.

Michele Tripodi Sindaco di Polistena

http://www.piattaformaberlinguer.com

Il  blog http://www.italiagenerazione.com

48409203_1976182919351345_2919059726564065280_o

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...