I cubani ricordano oggi la morte del Comandante Ernesto Che Guevara

Do_7CvJXoAAk6hLTratto da: PortalCuba

Nel 51 ° anniversario della sua morte in Bolivia, i cubani oggi ricordano il comandante Ernesto Che Guevara (1928-1967), conosciuto in tutto il mondo per il suo internazionalismo e il suo  pensiero antimperialista.

Il leader argentino-cubano fu catturato l’8 ottobre 1967 nella Quebrada del Yuro e portato in una scuola a La Higuera, dove fu ucciso un giorno dopo.

Il capitano dell’unità boliviana che lo arrestò, Gary Prado, gli assicurò che sarebbe stato processato in una corte marziale nel dipartimento di Santa Cruz, ma l’alto comando di quella nazione dell’altopiano decise di finirlo.

Un colonnello boliviano e un cubano che lavoravano per la Central Intelligence Agency arrivarono in elicottero nel luogo in cui si trovavano il Che e i suoi compagni e diedero l’ordine di sparargli il più rapidamente possibile.

Un soldato boliviano eseguì l’ordine il 9 ottobre 1967, e il cadavere fu sepolto in una fossa comune a Vallegrande, con il resto dei guerriglieri uccisi nella battaglia della Quebrada del Yuro o uccisi nella scuola di La Higuera.

Per trent’anni le sue spoglie, insieme a quelle di  sei compagni, rimasero nella città di Vallegrande, fino a quando furono  scoperte, il 28 giugno 1997. Il 12 luglio 1997, furono trasferiti tutti a L’Avana e in seguito al solenne omaggio di tutto il popolo di Cuba, furono  depositati il 17 ottobre presso il Complesso Monumentale Ernesto Che Guevara, nella provincia centrale di Villa Clara.

Ernesto Che Guevara era un grande stratega militare e un abile guerrigliero. Oltre al suo lavoro esecutivo nella direzione dell’apparato statale cubano, e senza pretendere di essere un esperto, il Che contribuì alla preparazione di leader e lavoratori di vari rami dell’economia. Non si preoccupò  solo delle questioni nazionali, ma rifletteva anche sulla situazione economica mondiale e in particolare su quella dei paesi sottosviluppati. In diversi eventi internazionali  fece riferimento a questioni commerciali internazionali come lo scambio iniquo, l’indebitamento e il ruolo negativo svolto dalle istituzioni finanziarie sull’economia delle nazioni povere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...