Contro il socialismo democratico

https://www.resistencia.cc

La Cina sviluppa il socialismo con le sue caratteristiche nel mezzo di un dibattito teorico e ideologico sui concetti fondamentali del marxismo-leninismo. Sullo sfondo è l’affermazione del carattere del potere politico, come espressione dell’egemonia dei lavoratori sotto la guida del Partito Comunista. L’articolo di seguito, scritto da un autore che prende in considerazione il marxismo-leninismo come guida, il pensiero di Mao Tsetung, la teoria di Deng Xiaoping e il pensiero dell’attuale leader della Cina, Xi Jinping, affronta tesi che sono alla base dell’azione delle forze politiche ostili al socialismo. Per l’opinione pubblica brasiliana, l’approccio di Zhang Wenmu è utile anche per combattere la speculazione sulla “rassegnazione del socialismo”, che dovrebbe sostenere le derive revisioniste e liquidazioniste in termini di elaborazione strategica, 

Di Zhang Wenmu (*)

Traduzione di Gabriel Gonçalves Martinez (**)

Il 17 maggio 2016, Xi Jinping, Segretario generale del Partito Comunista Cinese e Presidente della Commissione Militare centrale, ha tenuto un simposio di filosofia e scienze sociali a Pechino, dove ha tenuto un importante discorso dove ha dichiarato:

Il marxismo ha un carattere pratico distinto. Non si dedica solo a “spiegare il mondo” scientificamente, ma anche a “trasformarlo attivamente”.

Il discorso del compagno Xi Jinping ha il profondo significato di aderire alla posizione guida della dottrina marxista nel campo della filosofia e delle scienze sociali in Cina. Nell’attuale lotta ideologica, la presentazione del compagno Xi Jinping traccia una chiara distinzione tra la vera dottrina marxista e idee che “si mascherano da marxismo”.

  1. La chiave per aderire al marxismo è aderire al leninismo

Nel 1845, Marx terminò le sue tesi su Feuerbach . In questo documento, che è stato classificato da Engels come “il primo documento contenente il germe della nuova visione del mondo”, Marx ha concluso che “i filosofi hanno interpretato il mondo solamente in modi diversi, ma l’importante è trasformarlo”. Dopo la morte di Marx, questa famosa frase che cercava di spiegare alla gente che “trasformare il mondo” è la chiave per comprendere la teoria marxista, fu registrata nella sua tomba.

Il leninismo è il punto chiave che collega il marxismo dalla teoria al sistema, quindi il leninismo è il punto chiave per difendere il carattere pratico del marxismo. Il giudizio scientifico sui problemi della nostra epoca è una parte importante del leninismo. Tutti i principali fenomeni internazionali, come la lotta al terrorismo, il movimento strategico a est, il movimento Occupy Wall Street, la Siria, l’Ucraina, la crisi finanziaria, sono tutti legati ai problemi dell’era attuale. Se non torniamo alla teoria di Lenin sull’imperialismo, questi fenomeni internazionali e la tendenza generale a ringiovanire il socialismo non possono essere pienamente compresi e ben spiegati. Anche il nostro socialismo con caratteristiche cinesi e la sua teoria non avrebbe basi argomentate.

Ad esempio, le “quattro fiducia in se stessi” di cui stiamo attualmente discutendo, che sono fiducia nel modo, fiducia teorica, fiducia istituzionale e fiducia culturale, sono costruite sulla base della fiducia nelle “due inevitabilità”, vale a dire l’inevitabilità della distruzione del capitalismo e inevitabilità della vittoria del comunismo; senza la teoria di Lenin sull’imperialismo, le “due inevitabilità” non possono avere un orientamento scientifico e il nostro senso di fiducia in noi stessi perderà riferimento e coordinamento. Il grande successo della Rivoluzione Cinese si basa soprattutto sulla fiducia nel leninismo. Il marxismo che non menziona il leninismo, che non menziona le “due inevitabilità”, sarà probabilmente alienato in un tipo di socialismo democratico in stile Bernstein, senza direzione e obiettivo, etichettato come “il movimento è tutto”.

  1. Castrare il carattere pratico del marxismo è l’essenza del socialismo democratico

La pratica è un movimento dell’umanità in una certa direzione. Il falso marxismo propagandato dai socialisti democratici è caratterizzato dalla castrazione del carattere pratico del marxismo, eliminando la lotta di classe tra la borghesia e il proletariato e la dittatura del proletariato, trasformando il marxismo in un tipo di teoria “universale” accettata dalla borghesia. “Il trionfo del marxismo costringe i suoi nemici a fingere di essere marxisti. Così è la dialettica della storia ”. Il socialismo democratico è un tipo di tendenza pensante che si promuove “fingendo di essere marxismo”.

Nel 1889, Eduard Bernstein, un membro del Partito socialdemocratico tedesco, nel libro Le premesse del socialismo e dei compiti della socialdemocrazia formulò per la prima volta il concetto di “socialismo democratico”. Nel 1951, quando fu fondata l’Internazionale socialista, collocò chiaramente il “socialismo democratico” come programma di lotta attraverso il programma Obiettivi e compiti della socialdemocrazia, opponendosi apertamente al marxismo e al socialismo scientifico.

Con la scusa di promuovere la diversità, il socialismo democratico nasconde il suo scopo di negare la posizione guida del marxismo. In termini di orientamento ideologico, il socialismo democratico afferma di accettare sia l’umanesimo che il marxismo. In politica, il socialismo democratico nega le classi e la lotta di classe, sostenendo il multipartitismo e afferma che i rapporti di classe nei paesi capitalisti sono sostanzialmente cambiati. La classe lavoratrice potrebbe controllare il potere statale attraverso una maggioranza parlamentare e raggiungere l’ideale dell’uguaglianza. Economicamente, difendono l’istituzione di una “economia mista”, che è la combinazione del sistema cooperativo e della proprietà privata, della pianificazione economica e della libera concorrenza, nonché l’opposizione all’eliminazione della proprietà privata.

In termini di sistema dello Stato, negano la dittatura del proletariato, sostenendo l’implementazione di un sistema di sicurezza sociale e l’istituzione del welfare state. Sostengono la riforma del sistema fiscale e la ridistribuzione del reddito e della ricchezza attraverso l’espansione dei diritti economici e del benessere sociale dei cittadini, raggiungendo così l’uguaglianza economica; credono che attraverso le riforme e la rivoluzione tecnologica, con lo sviluppo di forze produttive, il capitalismo si trasformerà automaticamente in socialismo democratico.

Lenin ha dichiarato in I destini storici della dottrina di Karl Marx :

Il liberalismo, internamente marcio, cerca di rianimarsi sotto forma di opportunismo socialista. Interpretano il periodo di preparazione delle forze per le grandi battaglie come una rinuncia a quelle battaglie. Il miglioramento della situazione degli schiavi nella lotta contro la schiavitù salariale è spiegato da loro come una vendita da parte degli schiavi in ​​cambio di pochi centesimi per il loro diritto alla libertà.

Travestito da marxismo, il socialismo democratico riconosce solo le esigenze di uguaglianza, giustizia e umanesimo della classe operaia, ma non difende la lotta di classe e la rivoluzione armata del proletariato. Di conseguenza, in ogni momento importante della rivoluzione socialista, il socialismo democratico vanta una “non violenza”, con conseguente fallimento della rivoluzione proletaria, degenerando in complici della borghesia nella repressione del proletariato. Per questo motivo, Lenin ruppe con la socialdemocrazia europea, così come con il Partito Operaio Socialdemocratico Russo , cambiò il suo nome in Partito Comunista Russo (bolscevico) e vinse la grande vittoria della Rivoluzione d’Ottobre.

Il socialismo democratico nel periodo Lenin era complice della fiducia imperialista, del capitale “industriale-finanziario”, che ha come componente principale l’industria, mentre oggi il socialismo democratico, specialmente in Cina, è complice del capitale finanziario rappresentato da Wall Street. Attaccano non solo il socialismo, ma anche il capitalismo industriale e tutte le forze umane progressiste che si basano sull’economia reale. Pertanto, il socialismo democratico del XXI ° secolo è la forma più marcia e reazionaria del falso marxismo, qualcosa di dannoso per la causa socialista, che rappresenta il progresso umano.

Il neoliberalismo, che ha raggiunto il picco negli anni ’90 e ha fatto un salto in Cina, è ora in qualche modo screditato, ma la sua consapevolezza di aiutare il capitalismo finanziario internazionale non si è ancora ritirata dalla Cina. Nell’attuale lotta ideologica guidata dal Partito Comunista Cinese, la tendenza ad opporsi apertamente al marxismo è diminuita in modo significativo. Invece, è stato sostituito da un flusso di pensieri socialisti democratici che “si travestono da marxismo”, così che alcune persone dichiarano apertamente che “solo il socialismo democratico può salvare la Cina”.

La diffusione del socialismo democratico europeo è fonte di confusione in Cina. La sua manifestazione è la seguente: riconosce il “marxismo” e il “socialismo”, ma ignora e nega intenzionalmente il leninismo, che è il marxismo trasformato dalla teoria alla pratica. In ogni lotta tra vita e morte tra socialismo e capitalismo, prende i cosiddetti “valori universali” ponendosi dalla parte dell’imperialismo, con l’obiettivo di disintegrare il regime socialista.

Il 23 settembre 2014, la rivista Hongqi (Bandiera rossa) ha pubblicato un articolo di Wang Weiguang, presidente dell’Accademia Cinese degli Scienziati sociali, intitolato Unisciti alla dittatura popolare-democratica. Basato sulla dottrina della dittatura del proletariato, questo articolo analizza le sue basi teoriche, il punto di vista di base e presenta la teoria e la pratica di stabilire la dittatura popolare democratica in Cina. Non appena l’articolo è stato pubblicato, ha incontrato una forte opposizione da parte di alcune persone, perché raggiunge il cuore del socialismo democratico. Lenin disse che riconoscere o non riconoscere la dittatura del proletariato era la pietra di paragone che differenzia il vero dal falso marxismo. Se non usiamo il leninismo, in particolare la teoria leninista dello Stato, e invece usiamo la teoria del socialismo democratico, i prossimi compiti che stanno davanti al nostro Partito non possono essere ben spiegati e completati, e il raggiungimento degli obiettivi del “due centenari”, che stanno per essere realizzati, potrebbero essere sconfitti.

Il marxismo-leninismo parla di armi, altrimenti diventa una fiaba politica in stile Gorbaciov, non una proposta politica. Kruschev era l “antenato” dei socialisti democratici all’interno del Partito Comunista dell’Unione Sovietica. Mao Tsetung ha criticato Kruschev e ha dichiarato:

Secondo me ci sono due “spade”: una è Lenin e l’altra, Stalin. Ora, una di queste spade, Stalin, è stata abbandonata dai russi. Per quanto riguarda l’altra spada, Lenin, sarebbe stata in qualche modo abbandonata da alcuni leader sovietici? Mi sembra che lo fosse in misura considerevole. La Rivoluzione d’ Ottobre ha validità? Potrebbe servire da esempio per altri paesi? Nel suo rapporto al XX° Congresso del PCUS, Kruschev affermava che era possibile conquistare il potere con mezzi parlamentari, il che significa che per altri paesi non è più necessario imparare dalla Rivoluzione d’Ottobre. Aperta questa porta , il leninismo fu praticamente abbandonato.”

Nel dicembre del 1959, Mao Tsetung scrisse uno schema di discorso sulla situazione internazionale: “Kruschev era molto ingenuo. Non capiva il marxismo-leninismo e fu facilmente ingannato dall’imperialismo. Non capiva che la situazione in Cina aveva raggiunto un punto estremo, non la studiava, credeva in molte informazioni false e parlava senza approfondire. Se non si corregge da solo, verrà completamente ribaltato tra qualche anno.”

Kruschev lasciò il potere nel 1964. Nel marzo 1965, Mao Tsetung scrisse un commento su Kruschev ai margini della critica di una Conferenza Divisionista (Conferenza di 19 Partiti comunisti convocata dal Partito Comunista dell’Unione Sovietica):

Nel corso della storia del Movimento Comunista Internazionale, la performance di Kruschev rappresenta un breve intervallo, decisamente meno di quello dei vecchi revisionisti Bernstein e Kautsky. In futuro, chiunque voglia rappresentare kruschevismo senza Kruschev non avrà futuro.

In Cina l’attuale socialismo democratico è simile a quello dell’Unione Sovietica nella sua castrazione del marxismo. Kissinger una volta dichiarò che Kruschev era il predecessore di Gorbachev quando iniziò il processo di riforma; da quel punto di vista, possiamo dire che la caduta del comunismo è iniziata con Krusciov. Il socialista democratico sovietico pensò a Kruschev e Gorbachev, che negò sia Lenin che Stalin, alla fine portò alla disintegrazione dell’Unione Sovietica.

Il leninismo è la fonte diretta del marxismo cinese e del pensiero di Mao Tsetung. In precedenza, la socialdemocrazia occidentale aveva raggiunto l’obiettivo di castrare l’essenza del marxismo attraverso la negazione della Rivoluzione d’ Ottobre e del leninismo, che ha portato alla disintegrazione dell’Unione Sovietica. Il socialismo democratico in Cina oggi cerca di abbandonare l’anima del pensiero di Mao Tsetung negando il leninismo, in particolare per quanto riguarda il metodo di analisi di classe e la teoria della dittatura del proletariato. Se usiamo il pensiero di Mao Tsetung che lo separa dal leninismo, così come se usiamo la “teoria di Deng Xiaoping” senza i “quattro principi fondamentali” e allo stesso modo usiamo la “teoria marxista” senza la dittatura del proletariato per spiegare la storia del proletariato, rivoluzione e costruzione socialista in Cina, il risultato sarà l’inizio di un grave disastro per la nazione cinese. L’esperienza passata, se non dimenticata, è una guida per il futuro.

  1. Solo quelli che riconoscono la lotta di classe e la dittatura del proletariato sono marxisti

Proprio come la borghesia vide la necessità della dittatura borghese dopo ripetuti fallimenti, il proletariato vide anche l’assoluta necessità della dittatura del proletariato dopo la sconfitta della Comune di Parigi nel 1871. Marx, su questo particolare argomento, disse:

[…] Per quanto mi riguarda, non ho il merito di non aver scoperto né l’esistenza di classi nella società moderna né la lotta tra di loro. Molto prima di me, gli storici borghesi avevano esposto lo sviluppo storico di questa lotta di classe e gli economisti borghesi la sua anatomia economica. Quello che ho fatto di nuovo è stato:

  1. dimostrare che l’esistenza di classi è legata solo a determinate fasi dello sviluppo storico della produzione;

  2. che la lotta di classe porta necessariamente alla dittatura del proletariato;

  3. che questa stessa dittatura costituisce solo la transizione verso il superamento di tutte le classi e verso una società senza classi. […]

Tra la società capitalista e la società comunista, c’è un periodo di trasformazione rivoluzionaria dal primo al secondo. C’è anche un periodo di transizione politica corrispondente a questo periodo, in cui lo stato può essere solo la dittatura rivoluzionaria del proletariato.

Il socialismo democratico dell’Europa non è contro la teoria marxista della lotta di classe, ma contro la teoria marxista della dittatura del proletariato – in questo senso, rispetto ai loro insegnanti europei, i socialisti democratici cinesi sono piuttosto deboli. Attualmente, i socialdemocratici cinesi generalmente riconoscono e accolgono con favore l ‘”ascesa cinese”, ma attribuiscono questo aumento solo al livello di cultura, scienza e tecnologia, non riconoscendo il ruolo della dittatura democratico popolare che accompagna l’ascesa cinese. Pertanto, non sono d’accordo con i marxisti cinesi per quanto riguarda la prossima fase delle riforme: ciò che chiedono come la prossima fase delle riforme è proprio quello di porre fine alla dittatura proletaria del popolo cinese, il cui nucleo è eliminare o alterare la leadership assoluta del Partito sull’Esercito popolare. Il suo “marxismo”, quindi, abbandona la dittatura del proletariato e si allontana segretamente dal socialismo con caratteristiche cinesi. In questo senso, esiste una linea di demarcazione tra il socialismo democratico di Lenin e Bernstein.

Lenin dichiarò:

La cosa principale, nella dottrina di Marx, è la lotta di classe. Quindi è detto e scritto molto spesso. Ma non è corretto. E questa inesattezza si traduce spesso in un’opportuna travisazione del marxismo, la sua falsificazione in uno spirito accettabile per la borghesia. Perché la dottrina della lotta di classe non fu creata da Marx ma dalla borghesia prima di Marx e, in generale, è accettabile per la borghesia. Chiunque riconosca solo la lotta di classe, non è ancora un marxista, può ancora trovarsi nei limiti del pensiero borghese e della politica borghese. Limitare il marxismo alla dottrina della lotta di classe significa troncare il marxismo, distorcerlo, ridurlo a ciò che è accettabile per la borghesia. Solo un marxista estende il riconoscimento della lotta di classe al riconoscimento della dittatura del proletariato. Questa è la differenza più profonda tra il marxista e il comune piccolo (e anche grande) borghese. È su questa pietra di paragone che dobbiamo sperimentare una comprensione e un riconoscimento efficaci del marxismo. (Stato e Rivoluzione)

La teoria della dittatura del proletariato è stata sviluppata nella teoria della “dittatura democratica popolare” secondo le condizioni nazionali della Cina. Mao Tsetung ha detto:

La dittatura democratica popolare si basa sull’alleanza della classe operaia, dei contadini, della piccola borghesia urbana e, soprattutto, dell’alleanza degli operai e dei contadini, perché queste due classi costituiscono dall’80 al 90% della popolazione cinese. Il crollo dell’imperialismo e dei reazionari del Kuomintang è principalmente dovuto alla forza di queste due classi. Il passaggio dalla nuova democrazia al socialismo dipende principalmente dall’alleanza tra queste due classi.

Mao Tsetung ha insistito sulla difesa della teoria leninista dello Stato e ha pensato che la dittatura del proletariato “è una cosa molto buona, un’arma magica che protegge il corpo, un’arma magica speciale. Fino al giorno in cui l’imperialismo straniero e le classi reazionarie locali non saranno completamente eliminati, quest’arma magica non potrà mai essere abbandonata. Più i reazionari gridano contro il “governo totalitario”, più sembra un tesoro “.

Per aderire al carattere pratico del marxismo, dobbiamo riconoscere la teoria marxista della dittatura del proletariato, altrimenti tratteremo il marxismo, in particolare la teoria dello Stato, come un’opera d’arte che può essere manipolata da chiunque. Ma lo stato non è un ‘”opera d’arte”. Senza la dittatura, non esiste uno Stato, senza uno Stato il comunismo sarà per sempre un arcobaleno nel cielo, non un nuovo sistema per garantire la liberazione dei lavoratori. Ecco perché Deng Xiaoping ha dichiarato: “è giusto consolidare il potere popolare usando la forza della popolare dittatura democratica. Non c’è niente di sbagliato in questo ”. L’essenza del problema qui è come concentrarsi sulle differenze e le lotte tra marxisti cinesi e socialdemocratici che si travestono da marxisti.

  1. Persistere nel leninismo è persistere nel carattere pratico del marxismo

Come paesi dominanti, i paesi europei e gli Stati Uniti controllano le risorse naturali del pianeta e acquisiscono super profitti attraverso lo sfruttamento dei paesi del sud, in modo che possano colmare il divario nel campo della distribuzione sociale, in modo che il loro “socialismo democratico” possa apparentemente alleviare la lotta di classe nei paesi occidentali. La Cina è diversa dall’Europa e dagli Stati Uniti. A causa della sua storia coloniale e semi-coloniale, la Cina e tutti i paesi in via di sviluppo non hanno queste condizioni. Pertanto, abbiamo scelto il marxismo-leninismo.

Con la vittoria della Rivoluzione Cinese e la posizione del marxismo come ideologia nazionale, oggi poche persone si oppongono apertamente al marxismo. Tuttavia, la visione anti-marxista che passa per il marxismo provoca ancora molta confusione. La sua caratteristica principale è riconoscere aspetti del marxismo che sono accettabili per la borghesia, come “giustizia”, ​​”uguaglianza” e “democrazia”. Consapevolmente distorcono e addirittura rinunciano al carattere pratico del marxismo, senza riconoscere il carattere del marxismo nella trasformazione del mondo. La sua prestazione concreta è quella di utilizzare il metodo di svuotamento del leninismo e quindi eliminare il carattere pratico del marxismo, la dittatura del proletariato, eliminando il carattere di classe della democrazia proletaria. Pertanto, la democrazia proletaria si svuota in qualcosa che persino la borghesia può accettare. Infine, il 24 marzo 1960, Mao Tsetung affermò che in termini di propaganda, “parlare del pensiero di Mao Tsetung senza menzionare il marxismo-leninismo può sembrare elevare il pensiero di Mao Tsetung, ma in realtà ne riduce il ruolo“.

Allo stesso modo, parlare del marxismo senza menzionare il leninismo in realtà riduce il ruolo del marxismo.

In questa grande lotta, il futuro luminoso appartiene al marxismo.

(*) Zhang Wenmu è direttore esecutivo del World Socialism Research Center, Chinese Academy of Social Scientists, professore presso il Center for Strategic Studies dell’Università di Aeronautica e Astronomia di Pechino. Zhang Wenmu ha pubblicato una serie di articoli sulla strategia di sicurezza cinese, concentrandosi principalmente sulla strategia di sicurezza nazionale. Il suo lavoro include la strategia di sicurezza della Cina nel nuovo secolo e un’analisi degli interessi di sicurezza nazionale della Cina nella geopolitica contemporanea.

(**) Gabriel Gonçalves Martinez è un accademico alla Normal University di Pechinoink all’originale cinese (反对 民主 社会主义):

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...