Un ministro machista

Redazione

Il giorno in cui gli studenti  sono scesi in piazza a manifestare contro il razzismo,  il  ministro leghista ha dato in pasto  sui social  alle iene ridens che lo seguono,   una studentessa   che portava un cartello contro di lui. La studentessa è stata ricoperta di insulti  da parte di questi esseri   maschilisti, sessisti e peggio, di entrambi i sessi.

Signor ministro! Anche questa è violenza contro le donne, è machismo della specie peggiore.  

Gli studenti manifestavano contro la deriva xenofoba e razzista che si avverte in Italia da quando l’estrema destra governa insieme ai M5S, ormai maggiordomi della Lega, e   sempre più proni  alla deriva reazionaria.

Il Coordinamento dei Collettivi Studenteschi ha postato alcuni commenti:  Paladino della battaglia contro odio e ignoranza, il “Capitano” (come si fa chiamare dai suoi followers), è andato oltre: ha preso di mira una ragazza minorenne ritratta in una foto con un cartello che citava una canzone, e l’ha pubblicata sui social invitando i suoi seguaci a procedere con la gogna mediatica: Una eccezione? No,  la regola! Di episodi del genere infatti  il ministro è professionista, e non è un caso che tali meccanismi di utilizzo dei social per spargere fake news e incitare alla violenza siano stati la benzina con cui anche Trump e Bolsonaro hanno messo in piedi la loro propaganda.

Risultato? Più di 9000 commenti che augurano alla ragazza di “fare la fine di Desirèe”, di “andare a prostituirsi”, di “essere stuprata”. E che dire  delle battute oscene che evidenziano la classica “invidia del pene” nei confronti dei neri…..??? Ma datevi una calmata con del buon  bromuro!

Il ministro è responsabile di essere il mandante di una violenza che non si ferma a quella verbale, ma che da mesi si esprime in aggressioni vere e proprie. Dichiara di essere contrario alla violenza sulle donne, quando poi è il primo a “dare in pasto” ai social una studentessa, rendendola soggetta alla stessa violenza contro cui, a chiacchiere, si è schierato.

Il ministro che ha fatto dell’ignoranza e del razzismo le sue parole d’ordine accusa gli studenti di essere fomentatori d’odio, mentre le sue leggi, le sue politiche e le sue dichiarazioni dimostrano  che è invece proprio lui il mandante di tale odio, di tale violenza.

E’ un ministro della Repubblica italiana non un tizio qualunque iscritto alla Lega! Meditate gente! Meditate,

FB_IMG_1542528976858

Questa non è la foto  di cui si parla nell’articolo

Lo screenshot della sua pagina   (ormai riportato da tutti, anche su facebook)  parla da solo.  Non lo copio  qui,  perché mi fanno  ribrezzo le iene ridens  che ci hanno scritto, mi scuso con le bestie citate che  al confronto, risultano  meno schifose. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...