La situazione dei lavoratori e il 1 maggio

dal Partito Comunista Portoghese

http://www.pcp.pt/situacao-dos-trabalhadores-1o-de-maio?fbclid=IwAR2QmMz865cd8RfXIc-ARGKu0em5gMGulqD4zhj9ICq9LOT0s_piduTcggU

Faremo il 1 ° maggio, in questo anno del 2020, in diverse condizioni di pressione sulla salute e sui diritti dei lavoratori che rendono questo giorno di lotta ancora più importante. In questo periodo di epidemia, sono necessarie la prevenzione e il trattamento e questo è stato fatto e deve essere fatto. Ma in questo momento, dopo lo scoppio dell’epidemia, viene promossa l’epidemia dell’attacco ai lavoratori, ai loro diritti, ai salari, obbligazioni, orari, condizioni di lavoro, igiene, sicurezza e salute. Coprire il virus con l’impronta dello sfruttamento è profondamente radicato sulla vita dei lavoratori.

Alle conseguenze dirette in termini di salute, paura e panico fomentato sono stati associati, l’adozione di misure preventive che si sono riflesse nell’attività economica e nella vita sociale e principalmente l’uso da parte dei centri di grande capitale per una valanga di attacchi e brutale peggioramento dello sfruttamento dei lavoratori, nonché per esercitare e abituare le restrizioni in termini di diritti.

Allo stesso tempo, nell’occultamento da parte del capitale di vaste risorse pubbliche e della ricchezza creata dai lavoratori è celata l’idea che, alla luce della situazione, siano necessari sacrifici per i lavoratori, indicando la prospettiva di anni di peggioramento dello sfruttamento, affondamento dei diritti sociali, sindacali e politici nazionali.

Centinaia di migliaia di lavoratori sono stati licenziati, vale a dire quelli che avevano legami precari, i lavoratori a ora, giornalieri e autonomi che non avevano più un lavoro e si aggiunge la situazione angosciante di molti  piccoli e medi imprenditori. Più di un milione di lavoratori con l’applicazione del licenziamento semplificato hanno visto i loro salari ridotti di un terzo. Centinaia di migliaia sono stati messi in “telelavoro”, molti dei quali con i loro figli a casa per la chiusura delle scuole, creando una situazione insostenibile. Gli orari di lavoro sono ancora più liberalizzati. Molti dei lavoratori le cui attività non sono state sospese o che sono in prima linea con grande intensità di lavoro, non sono stati messi in condizioni di salute e sicurezza sul lavoro.

Non deve essere così!

L’importanza della resistenza e della lotta, la valorizzazione del lavoro e dei lavoratori, è posta con piena forza per il miglioramento delle loro condizioni di vita e come elemento centrale dello sviluppo e del futuro del Paese.

Nelle nostre proposte vengono evidenziati obiettivi immediati, collegati alle preoccupazioni dei lavoratori, quali: la garanzia delle condizioni di salute e della sicurezza sul lavoro via via più impegnative; il pieno pagamento delle remunerazioni; rispetto dell’orario di lavoro; la garanzia di impiego, l’assunzione di lavoratori, l’integrazione di lavoratori con legami precari; l’effettiva garanzia del diritto alle ferie e la sua sostituzione in caso di violazione; l’obbligo di intervento dell’autorità delle condizioni di lavoro per salvaguardare i diritti dei lavoratori. Questi obiettivi sono associati alla salvaguardia e all’esercizio dei diritti, delle libertà e delle garanzie, dal momento che il diritto all’azione sindacale, è sempre necessario e ora è ancora più importante per i lavoratori.

Allo stesso tempo, si afferma la lotta per l’obiettivo di un aumento generale dei salari per tutti i lavoratori; valorizzare professioni e carriere; l’aumento del salario minimo nazionale; combattere la deregolamentazione degli orari di lavoro e ridurli a 35 ore settimanali nei settori pubblico e privato; combattere la precarietà applicando il principio secondo cui un lavoro a tempo indeterminato corrisponde a un contratto di lavoro effettivo; la garanzia dei diritti, compresa l’azione sindacale, la dimostrazione e lo sciopero; l’abrogazione delle onerose norme della legislazione del lavoro. Linee di reclamo associate alla difesa e alla valorizzazione dei servizi pubblici essenziali per il benessere delle popolazioni, in particolare il Servizio sanitario nazionale.

La valorizzazione del lavoro e dei lavoratori, i loro salari e diritti è necessaria per migliorare le loro condizioni di vita, ma è anche essenziale come stimolo alla creazione di posti di lavoro e allo sviluppo economico. Questo è un aspetto decisivo per rispondere alla situazione attuale. La prova è evidente. Tra il 2011 e il 2015, il taglio dei salari, dei diritti e delle pensioni ha aggiunto la recessione alla recessione, ha aumentato brutalmente la disoccupazione, ha affondato il Paese. Tra il 2015 e il 2019, sebbene con una dimensione insufficiente, la difesa, la sostituzione e la conquista dei diritti, ha comportato guadagni per il lavoratori e hanno contribuito in modo decisivo alla creazione di posti di lavoro e allo sviluppo del Paese.

Questo è un momento di resistenza e lotta, dato cosa c’è e cosa sta arrivando. Il Primo Maggio è una pietra miliare per l’affermazione e la lotta. Chi si troverà nei luoghi indicati da CGTP-IN, rispettando i criteri di protezione e distanza sanitaria, darà direttamente voce alle preoccupazioni e alle esigenze dei lavoratori. Milioni di lavoratori e pensionati si uniscono in solidarietà dai luoghi di lavoro e dalle aree di residenza, dando la risposta che viene imposta al grande capitale e ai suoi rappresentanti e propagandisti che vogliono mettere a tacere i lavoratori per imporre la distruzione dei loro diritti e condizioni della vita.

Dopo il 25 aprile, la Grândola Vila Morena e l’inno nazionale hanno cantato in tutto il paese, il 1 ° maggio, su appello della Confederazione generale dei lavoratori portoghesi – National Intersindical, che 130 anni dopo, sarà, ancora di più quest’anno, un’importante dichiarazione della lotta per la difesa della salute e dei diritti dei lavoratori, per la loro valorizzazione e per un Portogallo con un futuro. Sarà un’affermazione dei valori di Aprile, della lotta per l’emancipazione dei lavoratori!

Ecco come dovrebbe essere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...