“Cumpanis” aderisce e lavora per sostenere l’Appello delle Rete di Solidarietà europea con la Rivoluzione Bolivariana

Articolo di Cumpanis sul giornale on line del Partito Socialista Unificato al governo in Venezuela

La rivista comunista, antimperialista, internazionalista “Cumpanis”, assumendo pienamente lo spirito della pratica della Rete di Solidarietà Europea con la Rivoluzione Bolivariana , si mobilita al fine di raccogliere il maggior numero possibile di adesioni all’Appello da essa lanciato  da essa lanciato  affinché “L’Unione Europea rispetti il ​​risultato delle elezioni legislative del 6 dicembre 2020 in Venezuela”.

Il prossimo 6 dicembre, in piena e democratica sintonia con il dettato costituzionale venezuelano, si terranno in Venezuela le elezioni per il rinnovo dei rappresentanti all’Assemblea Nazionale. La stessa modalità con la quale si andrà alle elezioni, con 107 partiti che se si affronteranno e 14.400 candidati, per conquistare 277 seggi dell’Assemblea Nazionale, parla chiaramente dell’atto atto democratico in corso in Venezuela. Un corso democratico che ha visto il governo venezuelano tenere una discussione politica con l’opposizione, una discussione vasta e profonda in una nuova forma di garanzia elettorale, riconosciute da tutte le tendenze politiche.

Un corso democratico , tuttavia, che l’Ue – sotto la spinta nefasta ed egemonica dell’imperialsimo USA – non vuol riconoscere. Riconoscendo legittimi, invece, i reiterati tentativi di natura “colpo di stato” con i quali Juan Guaidó – ormai marionetta degli USA- ha puntato e indicato il cambio di regime, un cambiamento che sosterrà al popolo venezuelano la propria sovranità per riportare il Paese della Rivoluzione Bolivariana alla terribile e indegna natura del “cortile di casa” degli Stati Uniti.

“Cumpanis” è stato rigoroso, spendendo la sua forza per una ferma logica di conoscenza e invita all’Appello perché crede pienamente nel valore della Rivoluzione Chavista, nella sua natura popolare, nella forma democratica in cui si è organizzata e si è “diffusa ”tra le fabbriche e i quartieri, tra le università e le campagne; perché crede alla lezione unitaria che giunge dalle forze -unite! – della sinistra venezuelana a tutta la sinistra, thick currency, of the world; perché crede alla forza dell’esempio della Rivoluzione Venezuelana, in grado, do reistere ad ogni minaccia degli USA e dell’UE, ed è un punto di riferimento per ogni nuova lotta antimperialista e anti colonialista del mondo, per ogni nuovo progetto rivoluzionario e internazionale e socialista.

“Cumpanis” aderisce e si mobilita perché, in sintonia con lo spirito dell’ Appello, che chiede all’UE di rispettare gli esiti delle elezioni del prossimo 6 dicembre, crede verosimile, invece, che l’UE possa di nuovo ostacolare brutalmente i processi democratici e popolari del Venezuela e, assieme agli USA, “rigettare” e non riconoscere il voto popolare , intraprendendo  di nuovo illegittime strade per la destabilizzazione.

Molte sono già le adesioni italiane che “Cumpanis” – lavorando su vasta scala – ha contribuito a far giungere all’Appello: ex senatori ed ex deputati del Parlamento italiano, ex ministri, magistrati, intellettuali comunisti e di sinistra, storici del movimento operaio, leader del Partito comunista e della forze della sinistra italiana, docenti universitari, giornalisti, leader del movimento operaio, lavoratori e lavoratrici.

E per altre centinaia di adesioni sta ancora lavorando “Cumpanis”, con lo stesso spirito unitario, come insegnamento e monito politico e morale della Rivoluzione Bolivariana del Venezuela.

Per la redazione di “Cumpanis” il direttore, Fosco Giannini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...