“Lottare per costruire società socialiste e femministe”

testata awmr0001Foro Sao Paulo Cuba 17 luglio 2018
da AWMR Italia – donne della regione mediterranea
“Capitalismo e Patriarcato” è il tema della relazione che Lorena Peña, presidente della Federazione Democratica Internazionale delle Donne (FDIM), ha tenuto all’incontro delle donne svoltosi nell’ambito del Foro de Sao Paulo (FSP) all’Avana, Cuba, dal 14 al 17 Luglio 2018.
Il FSP riunisce annualmente i partiti politici di sinistra nella regione dell’America Latina con l’obiettivo di analizzare i contesti politici e stabilire metodologie di lavoro articolate, in coerenza con il momento storico. 
Quest’anno il confronto tra le parti ha avuto per tema centrale “l’integrazione e l’unità dell’America Latina e dei Caraibi”.
Nell’incontro delle donne presenti al Forum FSP, Lorena Peña è intervenuta con una riflessione sulla relazione esistente tra misoginia, violenza di genere, sessismo da una parte e capitalismo e neoliberismo dall’altra, che sta alla base del sistema socio-economico e culturale dominante. «Questa relazione possiamo vederla nelle maquilas(le fabbriche a capitale straniero con prevalente manodopera femminile), nei servizi privatizzati, nelle guerre, nell’intensificazione dei conflitti e nell’uso politico della giustizia», ha sostenuto Lorena.
 
Purtroppo, nella stessa sinistra – ha sostenuto Lorena Peña – c’è una grande difficoltà a riconoscere questa situazione, il che impedisce di affrontarla  e in molti casi non solo priva le donne del diritto  a partecipare alla lotta e alla politica, ma priva la stessa sinistra del contributo ottimale delle donne. Ecco perché bisogna smetterla di considerare il fenomeno   della discriminazione e oppressione delle donne come problema secondario e bisogna  impegnarsi in un cambiamento concettuale e reale.
«L’approccio alla liberazione delle donne in quanto tale, e ai nostri diritti fondamentali, è all’origine del movimento rivoluzionario, l’abbiamo visto nella rivoluzione dell’ottobre 1917 in Russia», ha detto Lorena.
«Tuttavia, attualmente – ha notato con preoccupazione la presidente della FDIM –l‘imperialismo ha fatto di questo problema una componente della controrivoluzione.
Questo deve spingerci ancor più ad esigere che la sinistra latino americana non si permetta il lusso di disprezzare e ancor meno rifiutare la difesa dei nostri diritti politici, economici, sessuali e riproduttivi, della nostra libera scelta nella sessualità, del nostro diritto alla maternità libera, volontaria e sicura, all’aborto, se lo desideriamo, ad una vita senza violenza e senza imposizione di stereotipi ».
«Noi donne della FDIM siamo impegnate a continuare a lottare per la pace, per l’autodeterminazione dei popoli, per società giuste per uomini e donne, e perché la sinistra e le donne di sinistra tornino all’approccio di classe e femminista, che ci permetta di riposizionarci nel movimento delle donne, di rafforzare il movimento delle donne lavoratrici, dei contadini, della classe media, degli intellettuali, ecc. nella difesa e nella promozione di società più giuste, e di affrontare con forza l’offensiva imperialista e dei suoi alleati. Smascherando coloro che in nome dei nostri diritti si schierano col fascismo e differenziandoci nettamente dalle posizioni fondamentaliste, religiose e di destra che vogliono costringerci a sottomettere le nostre vite, i nostri corpi alla chiesa, allo stato, al datore di lavoro e infine al marito ».
Infine Lorena ha evidenziato il processo cubano come modello che illumina chiaramente un approccio complessivo di classe e genere che è alla base della difesa della rivoluzione, esortando contrastare il conservatorismo e il patriarcato nelle file della rivoluzione, nonché a formulare politiche pubbliche a favore dei diritti delle classi oppresse e sfruttate, con un approccio differenziato  che renda effettiva la libertà delle donne.
«Lottare per costruire società socialiste e femministe, non c’è altra opzione per noi, né per la sinistra … significa una rivoluzione nella rivoluzione, come ha detto Fidel e, aggiungerei, una rivoluzione in questo Forum di San Paolo», ha concluso il suo intervento la presidente della FDIM
Annunci

Un pensiero su ““Lottare per costruire società socialiste e femministe”

  1. Pingback: Red News | Protestation

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...