I massacri a Gaza non fermeranno la lotta del popolo palestinese per la libertà

Dichiarazione del Partito Comunista di Israele da solidnet.org Traduzione di Marx21.it Il Partito Comunista di Israele (CPI) condanna fermamente i crimini dell’occupazione israeliana contro i manifestanti palestinesi disarmati, nel corso della Marcia per il Ritorno a Gaza: crimini che hanno ucciso più di 50 persone, compresi i bambini e le persone disabili. Questo terribile massacro non…

Al Nakba

Si può tollerare quello che sta accadendo al confine della Striscia di Gaza? di Angelo D’Orsi Si può tollerare quello che sta accadendo al confine della Striscia di Gaza? Si può tollerare che uno degli eserciti più potenti del mondo compia, indisturbato, un terribile massacro di gente inerme o armata forse di fionde e copertoni…

Perché il regime israeliano commette tanti crimini?

di  Ramón Pedregal Casanova* per http://www.rebelion.org traduzione di Redazione Falcerossa La Risoluzione 194 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite dell’11 dicembre 1948, inizia ricordando il lavoro svolto dal  suo inviato in Palestina Folk Bernadotte che, come mediatore, ha seguito  l’occupazione sionista della maggior parte della Palestina e l’espulsione del popolo palestinese. Il suo tentativo di mediazione…

500 Artisti dell’America Latina con la Palestina

https://www.thunderclap.it/projects/69173-500-artistas-con-palestina Per più di 3 anni, diverse organizzazioni latino-americane in solidarietà con la Palestina hanno invitato artisti di diverso tipo a manifestare solidarietà firmando una lettera, in cui sostengono il boicottaggio culturale di Israele fino a quando il paese non rispetterà i diritti del popolo palestinese. A seguito di questo invito, artisti provenienti da paesi come il Messico, il Brasile, il Cile, l’Argentina, la Colombia…

Gaza. Pasque di sangue

  Articolo apparso sul quotidiano on line “Alganews”, il giorno di Pasqua, 1° aprile 2018. Il silenzio con cui la cosiddetta comunità internazionale assiste al massacro in corso sul confine di Gaza corrisponde perfettamente al silenzio dei morti ammazzati, centrati dai proiettili di infallibili tiratori di precisione dell’esercito israeliano appostati sulle colline al confine; o…